Testata

PON 2007-2013

BES – Bisogni Educativi Speciali– DSA – PAI

Una  Scuola davvero inclusiva è una scuola che sa rispondere adeguatamente alle difficoltà degli alunni e sa eliminare le barriere all’apprendimento ed alla partecipazione di ognuno.

Con la direttiva del 27 dicembre 2012 e con la successiva circolare n. 8 del 6 marzo 2013, che fornisce indicazioni operative, il MIUR ha disciplinato i princìpi dell’inclusione e della presa in carico di tutti gli alunni con BES

Il concetto di Bisogni Educativi Speciali (BES) si basa su una visione globale della persona con riferimento al modello ICF della classificazione internazionale del funzionamento, disabilità e salute (International Classification of Functioning, disability and health) fondata sul profilo di funzionamento e sull’analisi del contesto, come definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS, 2002)

Rientrano nella più ampia definizione di BES tre grandi sotto-categorie: quella della disabilità; quella dei disturbi evolutivi specifici (DSA – disturbi specifici dell’apprendimento, deficit del linguaggio, deficit delle abilità non verbali, deficit  della coordinazione motoria, deficit  dell’attenzione e dell’iperattività, – ADHD, …) e quella dello svantaggio socioeconomico, linguistico, culturale.

 

BES (Disabilità-DSA-FC-Altri) - attività inclusive